Perché acquistare una casa di nuova costruzione

Perché acquistare una casa di nuova costruzione

I motivi per cui è consigliabile acquistare una casa di nuova costruzione non sono pochi: essi hanno a che fare in primo luogo con il comfort di cui si può beneficiare e la sicurezza di usufruire di impianti recenti, sia per ciò che riguarda gli infissi e i serramenti, sia in relazione a tutte le altre tecnologie, dagli antifurti agli impianti di climatizzazione. Inoltre, un’abitazione appena costruita è di sicuro di classe energetica alta, e quindi in grado di garantire risparmi più che consistenti sui consumi di energia sul breve, sul medio e sul lungo termine.

Come tutelarsi se si acquista casa direttamente dall’impresa

Che si opti per case in costruzione a Roma, a Cagliari, a Trento o in qualsiasi altra città italiana, è fondamentale sapere in che modo ci si può tutelare nel momento in cui si acquista un immobile da costruire rivolgendosi a un’impresa edile. Secondo quanto previsto dal Decreto Legislativo n. 122 del 2005, è necessario stipulare una polizza di fideiussione che deve essere a carico dell’impresa stessa e che riguarda la restituzione degli importi versati prima della consegna dell’abitazione dall’acquirente fino al momento in cui viene concessa l’abitabilità. In questo modo, anche una eventuale situazione di crisi non sarebbe un problema per l’acquirente in quanto non risulterebbe a suo carico.

L’acquirente ha il diritto di ottenere la fideiussione già nel momento in cui viene stipulato il compromesso o comunque vengono effettuati gli eventuali versamenti. Tale fideiussione garantisce tutti gli importi o, in alternativa, i corrispettivi che sono stati incassati fino a quando la proprietà viene trasferita. Insomma, se si compra una casa di nuova costruzione da un’impresa edile si ha la certezza di essere tutelati, anche perché si usufruisce di una polizza assicurativa indennitaria che garantisce per dieci anni il risarcimento di possibili danni per l’edificio che siano provocati da gravi difetti costruttivi o che siano dovuti a una rovina parziale o totale.

Quando conviene comprare una casa di nuova costruzione

Se si sceglie una casa di nuova costruzione, non si corre il rischio di ritrovarsi nel giro di pochi anni con una lunga serie di lavori da effettuare: un tetto da ricostruire, un impianto idraulico da rifare, i muri da ridipingere, e così via. Una garanzia ulteriore per gli acquirenti di edifici in costruzione è rappresentata dal diritto di prelazione di cui gli acquirenti stessi possono godere se gli immobili dovessero finire in vendita all’asta. Ovviamente si tratta di una possibilità che nessuno si augura, ma in caso di evento sfortunato è meglio essere tutelati in questo modo: una tutela che è in vigore anche nel caso in cui la fideiussione sia già stata escussa.

Da non dimenticare, infine, i benefici fiscali previsti per la prima casa, in base ai quali l’imposta di registro deve essere applicata in misura ridotta: non è più del 9% ma scende al 2%. Lo stesso vale per l’Iva, che si abbassa dal 10 al 4%, e per l’imposta ipotecaria, che non corrisponde più al 2% del valore catastale ma è sempre di 200 euro. L’imposta catastale, a sua volta, è fissa a 200 euro e non più pari all’1% del valore catastale. Si tratta di opportunità di risparmio che meritano di essere colte al volo e che possono indurre a ipotizzare un investimento nei confronti di una casa da comprare direttamente dal costruttore, senza altre intermediazioni.

You must be logged in to post a comment