Cosa bisogna sapere sulla vestibilità delle camicie

Cosa bisogna sapere sulla vestibilità delle camicie

Conoscere i diversi tipi di vestibilità delle camicie è di fondamentale importanza per riuscire a scegliere il capo più adatto alle proprie caratteristiche e più in linea con le proprie esigenze.

Le tre tipologie di fit

Sono tre le tipologie di fit che vengono distinte dagli esperti a questo proposito: slim fit, tailored fit e classic fit. Ma che cosa rappresenta il fit? Esso può essere considerato come la forma del modello della camicia, e quindi la peculiarità che condiziona la sua vestibilità. Read More

Come investire nel forex nel 2019

Per investire nel forex nel 2019, una delle piattaforme a cui si può fare riferimento avendo la certezza di non correre rischi è XTB, raccomandata non solo agli utenti intermedi ma anche ai principianti. Questa realtà ha sede in Polonia e mette a disposizione una soluzione multi-asset che fa della competitività il proprio tratto distintivo. Che si sia trader alle prime armi o che si possa contare su un bagaglio di esperienza molto più ricco, quindi, è consigliabile mettere alla prova XTB, anche per la sua piattaforma di trading xStation che vanta standard di qualità decisamente elevati. Ma uno dei fiori all’occhiello del servizio va identificato anche nella validità dell’offerta, per di più impreziosita da un’assistenza professionale e sempre disponibile.  Read More

Corso per nautica: ecco quando non poterne fare davvero a meno

Il corso per nautica è essenziale per coloro che desiderano ottenere abilitazione al comando di natanti, imbarcazioni o navi.

Tale corso risulta imperativo perché, diversamente dall’opinione largamente diffusa, i precetti necessari per la guida di veicoli su mare non possono essere appresi in autonomia.

Il fai da te, tanto generalizzato ai tempi odierni, non può essere esteso in questo campo.

Per comprendere appieno l’importanza di un corso per nautica sarà fondamentale sottoporsi qualche interrogativo utile ad entrare nel merito di queste importanti lezioni. Read More

Come coprire una serra in modo efficiente

La scelta del materiale con cui coprire una serra merita di essere ponderata con la massima attenzione in considerazione dei pregi e dei difetti che ogni soluzione presa in esame è in grado di garantire. Non è eccessivo sostenere che la qualità delle prestazioni di una serra dipende proprio dal tipo di copertura con cui si ha a che fare, fermo restando che non si può fare a meno di impianti di irrigazione ben funzionanti, di strutture di sostegno il più possibile solide e di sistemi di riscaldamento – quando necessari – impeccabili. Tutti questi elementi, in ogni caso, sono destinati a rivelarsi inutili in mancanza di una copertura appropriata, che è essenziale per fare in modo che la serra non vada incontro a problemi produttivi. Read More

Al via la XXIV edizione di Romics: fumetti e Cosplay

Romics, il pubblico e i protagonisti

Tutti pronti per il Romics, edizione autunno 2018?

Tra una manciata di giorni, aprirà le porte la XXIV edizione della più grande e della più attesa fiera internazionale del fumetto d’Italia. Si terrà come ogni anno presso gli spazi messi a disposizione da Fiera di Roma, dal 4 al 7 ottobre prossimi.

Alle ultime edizioni, oltre 200.000 biglietti sono stati staccati e anche per quest’anno si prevede lo stesso successo di partecipazione.

La formula è immutata e prevede un susseguirsi ininterrotto di incontri, eventi, spettacoli, ospiti d’eccezione, premi, gare, videogames …

I protagonisti saranno due lati della stessa medaglia: il fumetto e il Cosplay, due mondi che sempre più si compenetrano, il primo come fonte di ispirazione del secondo, il secondo come risvolto pratico del primo. Read More

Workshop e viaggi fotografici, le cose da sapere

Per potersi approcciare in modo soddisfacente ad un viaggio fotografico, le agenzie, organizzano workshop e corsi per dare nozioni e fare eseguire esercitazioni che possano dare un primo input al viaggiatore fotografo.

Sono format di diverso tipo: sia formule week-end che viaggi veri e propri in Italia, in Europa e nel resto del mondo.

Il workshop è organizzato a seconda della destinazione: può variare dalla fotografia naturalistica, allo “street photography”, al reportage socio-culturale.

I partecipanti saranno seguiti da un fotografo esperto in fotografia e viaggi fotografici messo a disposizione dall’agenzia che oltre a dare nozioni, condividerà ogni momento con il viaggiatore, dando consigli fotografici e risolvendo dubbi che possono essere di ostacolo per la realizzazione di una buona fotografia o insegnando i vari momenti come l’atmosfera, lo scatto, la scena, l’impostazione e l’uso della propria macchina fotografica per avere gli effetti desiderati da una foto. Read More

Come creare un depliant pubblicitario

Creare un depliant pubblicitario efficace significa raggiungere in maniera persuasiva ed accattivante il nostro target di riferimento. Significa incuriosire, significa creare interesse vero. Il depliant pubblicitario deve essere letto e poi deve suscitare la voglia nell’interlocutore di compiere l’azione, ovvero di acquistare un prodotto o un servizio, oppure di partecipare ad un evento, ad un’inaugurazione, ecc.

 

Conoscere il target

 

Conoscere il target equivale ad ottenere il riscontro desiderato, pertanto, prima occuparsi del contenuto del depliant, è bene pensare alla destinazione. Per fare questo bisogna effettuare delle ricerche per capire le esigenze del target, in questo modo si potrà decidere per la grafica ed anche per il contenuto.

 

Realizzare la struttura

 

Realizzare la struttura significa decidere il numero di pagine, il testo, ma soprattutto significa partire da un testo focalizzato al target. Il titolo deve contenere il messaggio che si vuole dare, deve essere comprensivo ed al tempo stesso deve attirare l’attenzione. Le persone devono avere voglia di scoprire di cosa si tratta. Allo stesso modo, anche l’immagine scelta deve essere esplicativa e chiara, anche perchè è il primo “messaggio di comunicazione” e proprio da essa, il pubblico deciderà se leggere o meno il depliant. Infine, pensiamo ai contenuti senza dimenticare i contatti e la call to action. Una volta che qualcuno legge il tuo depliant, cosa deve fare? Focalizzati su questo per colpire nel segno!

 

Come creare il titolo

 

Il titolo deve essere breve, chiaro e conciso, deve essere una specie di ordine che deve essere eseguito. Il carattere scelto per il titolo deve essere più grande di quello utilizzato per il testo, e siccome è la prima cosa che il pubblico noterà, deve essere centrato. Deve sempre comunicare un interesse, deve essere qualcosa che andrà a migliorare la condizione dei possibili clienti. Deve essere la soluzione ad un problema oppure ad un disagio.

 

Il messaggio deve essere personalizzato

 

Come si può rendere unico un messaggio che è indirizzato a moltissime persone? Il trucco è sempre quello di dare del “tu”, in questo modo la singola persona si sentirà maggiormente coinvolta nel leggere il depliant, e poi spiega subito chi sei, cosa fai, e come puoi essere d’aiuto.

 

Le informazioni devono essere chiare ed essenziali, le persone non devono leggere la Divina Commedia, scrivere troppo solo per riempire porta ad ottenere l’effetto contrario. La vita frenetica di oggi, gli impegni, non permettono alle persone di passare la serata intera a leggere il tuo depliant e se poi ti sforzi troppo a dare informazioni, le persone possono anche percepire una certa insicurezza nelle tue proposte.

 

Non dimenticare la call to action

 

Una volta letto il depliant cosa devono fare le persone? Devono registrarsi sul tuo sito? Devono visitare la tua pagina Facebook? Hai aggiunto un codice QR? Devono venire direttamente in negozio? Prova a concludere con una call to action che sia davvero convincente.

 

Attenzione alla scelta dei caratteri

 

Mai utilizzare caratteri poco comprensibili e troppo piccoli, questo è sicuramente un deterrente che porta a cestinare subito il depliant. Se i lettori sono interessati ma non riescono a leggere quello che è scritto si infastidiscono e non tengono più in considerazione il depliant. Inoltre cerca di mettere in evidenza le informazioni più rilevanti, in questo modo aiuterai i tuoi possibili clienti nella lettura e nella scelta delle tue offerte e proposte.

 

Attenzione all’uso dei colori

 

I colori sono belli, sono positivi, allietano la vita, si, vero, tutto giusto, però attenzione a non abusarne. Troppo colore confonde, soprattutto nella lettura, fa sembrare un testo piatto, ne smorza quindi l’effetto. Per ottenere risultati, bisogna puntare sull’utilizzo dei colori complementari, meglio se richiamano quelli del logo dell’azienda. In questo modo puoi anche rinforzare il brand che resta memorizzato nella mente di chi legge. Si possono però evidenziare le offerte.

 

Utilizza immagini di qualità

 

Non hai idea di quanto si arrabbiano le persone quando non possono vedere bene le immagini delle proposte! Puoi attingere a siti che propongono immagini gratis come Pixabay oppure a pagamento, quale Depositphotos. Quindi controlla sempre attentamente la qualità delle immagini che vuoi utilizzare per creare il tuo depliant. Le immagini sono fondamentali perchè sono esplicative, a volte si “leggono” prima le immagini e poi il testo. Anche in questo caso, se le immagini sono di bassa qualità, il depliant rischia di essere accantonato da qualche parte e cosa più importante, rischi di far passare i tuoi prodotti come di bassa qualità. Le immagini possono essere un fattore molto discriminante quando non soddisfano le aspettative dei possibili clienti.

Quando avrai controllato ogni singolo aspetto, inclusi gli aspetti tecnici, allora sarai finalmente pronto per stampare il tuo depliant pubblicitario professionale!