Simona vicari sui trasporti: codice stradale unico e veicoli automatizzati

Simona vicari sui trasporti: codice stradale unico e veicoli automatizzati

Simona Vicari in merito ai trasporti afferma che il futuro sarà rappresentato da veicoli connessi ed automatizzati e da un codice stradale unico.

La Vicari dichiara che affinché l’Europa stia al passo coi tempi e all’altezza degli altri Paesi è necessario un adattamento delle consuetudini internazionali per quanto riguarda l’ambito dei trasporti al fine di giungere alla conclusione di un codice stradale europeo univoco, costituito da norme equivalenti per tutti i cittadini dell’Unione Europee.

L’innovazione è il fulcro su cui si basa la crescita sostenibile anche per quanto concerne il settore del trasporto e della logistica. La Vicari afferma che non bisogna aver paura di “correre veloce”: oggi la tecnologia gira ad un ritmo troppo veloce rispetto ai tempi più lenti della politica e della burocrazia. Attraverso le innovazioni effettuate sulle opere infrastrutturali per i trasporti l’Europa è in grado di poter realizzare opportunità per confermare la sua forza competitiva e creare nuova occupazione.

Secondo Simona Vicari oggi l’idea di mobilità è in fase di crescita verso forme di spinte alternative che stanno guidando ad una visione del veicolo da puro mezzo di trasporto ad “ambiente”.

Il mezzo di trasporto è in grado di svolgere attività che vanno oltre la guida, proprio come confermato dall’Italia nel corso del G7 dei Ministri dei Trasporti a Francoforte.

You must be logged in to post a comment